venerdì 5 agosto 2016

IN UNA SCATOLA DI LATTA: DA OGGI SU TUTTI GLI STORE (permettetemi qualche ringraziamento...)


Aspettavo questo giorno da tempo.
Ho girato tra le mani questa storia con tanti ripensamenti, tanti dubbi, tante riscritture. Poi, quando ho messo un punto fermo alla storia, ho capito che era arrivato il tempo.
Quello di condividere non solo una trama, ma anche emozioni, notti insonni, momenti passati a cercare la chiave di un destino, la via per raccontare, le parole giuste per trasmettere un sentimento.

Oggi esce il mio secondo romanzo.
In una scatola di latta.
Un libro che condivide con me la voglia di essere “più forte del proprio destino”.
Per chi avrà voglia di leggerlo In una scatola di latta è disponibile in versione ebook e print on demand su

  • Amazon
  • Ibs
  • Google Play Libri
  • Apple iBookstore
  • e su tutti i migliori bookstore online.


Permettetemi dunque, con una certa emozione, di fare qualche doveroso ringraziamento:
parto dalla casa editrice goWare di Firenze, un'interessante realtà costituita da autori, editor, redattori e sviluppatori che condividono la visione sul futuro delle nuove tecnologie e la passione per l’editoria.
Sono loro che hanno letto e detto sì, pubblichiamolo.
Ringrazio in particolare Serena Di Battista, la mia editor che, con grande professionalità, entusiasmo e dolcezza, ha accompagnato In una scatola di latta fino alla pubblicazione. Insieme a lei anche Patrizia Ghilardi, Maria Ranieri e tutto lo staff goWare che hanno reso possibile questo mio piccolo grande sogno.

Il mio grazie va alla mia famiglia: a papà Roberto e mamma Loretta che hanno passato ore e ore a leggere le bozze, che hanno fatto da consulenti per le ricette contenute nel libro (vi avevo detto che nel romanzo la cucina è una parte fondamentale?), che sono i miei più grandi fan ma anche i miei più grandi critici. A entrambi va il mio più affettuoso grazie per esserci. Sempre.

Poi questo libro non sarebbe mai nato senza il prezioso contributo di Roberto Lorenzini, caro amico che mi ha fatto conoscere lo splendido borgo di Nicola, contribuendo a dare a questo libro un’ambientazione unica; di Elio Gentili, raffinato studioso e scrittore dei libri “La chiesa dei SS. Filippo e Giacomo di Nicola” e “Ortonovo dei nostri nonni” che, in una caldissima giornata estiva di anni fa, mi ha fatto scoprire ogni angolo di Nicola riuscendo a trasmettermi quel fascino discreto di un luogo che - senza forse - ha ancora tanto da raccontare; della Signora Sidò che, davanti a un caffè nella sua bella casa nicolese, mi ha raccontato tradizioni, leggende, curiosità e modi di dire del paese, facendomi capire una volta per tutte che era quello il luogo che stavo cercando.

In questo lungo elenco di ringraziamenti spetta un posto speciale anche a Davide Bianchini, direttore di Reggionline, che questa storia l’ha vista nascere, crescere, cambiare. Che se l’è vissuta tutta.
A Lisa Agosti, scrittrice e blogger (a proposito fatevi un giro sul suo blog De Agostibus), ma soprattutto amica da una vita che per prima ha letto (e corretto) In una scatola di latta, aiutandomi a smussare angoli e a cesellare dettagli. Che, nonostante la lontananza fisica (abita in Canada), è sempre comunque vicinissima.
A loro, come a tutte le amiche e gli amici che si sono prestati a leggere in anteprima il romanzo, va il mio più sentito grazie.

Infine grazie a chi, volontariamente o involontariamente, ha fatto sì che questa storia prendesse forma, a chi ha ispirato i personaggi, a chi la verità l’ha nascosta e poi ritrovata, a chi “Ascoltami Aurora: non evitarla, piuttosto guarda negli occhi la sofferenza. Accettala senza paura. Poi voltale le spalle e vai per la tua strada”.

E a chi vorrà leggerlo.

GUARDA IL BOOKTRAILER DEL ROMANZO IN UNA SCATOLA DI LATTA

1 commento:

  1. Grazie mille, cara... è stato un onore.
    In bocca al lupo, so che sarà un successo!
    Corro subito a comprare una copia stampata da spedire ai miei genitori!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...