giovedì 4 agosto 2016

CON LA VALIGIA IN MANO: NUOVE STORIE ALL’ORIZZONTE


Nell’allacciarmi la cintura di sicurezza, sento una strana sensazione di eccitazione che si mescola alla consapevolezza di aver fatto una follia ad andarmene da casa all’improvviso. Appena l’idea si è affacciata, l’ho fatto. Ho afferrato una valigia e l’ho riempita di cose una dopo l’altra, il necessario per stare via pochi giorni. 

Un intruglio rabbioso di abiti, scarpe, accessori, intimo e cosmetici buttati alla rinfusa in una borsa, senza neanche seguire una lista ragionata. Mai fatta una valigia così disorganizzata. Così come non sarei mai partita senza aver prima stilato un accurato programma di viaggio, con tanto di prenotazioni stampate. Non è da me. Proprio io che nella vita ho sempre seguito le tre P: prevenire, prevedere, programmare. 
Sono partita in fretta, senza una meta e senza smettere di domandarmi se fosse la scelta giusta allontanarmi da tutto e da tutti. Ho aperto il portone del garage, distogliendo lo sguardo da quella piramide di scatoloni ammassati, pieni di cose portate a casa dei miei genitori settimane prima. Una vita negli scatoloni. Anonimi, marroncini, perfettamente impilati. Presenti in tutte le vite da ricostruire. Ho ingranato la retromarcia e me ne sono andata”.

E’ così che Aurora, il personaggio protagonista del mio secondo romanzo In una scatola di latta (dal 5 agosto disponibile su tutti i bookstore online e in print-on-demand), inizia a raccontare la sua storia.

Qualcosa nella sua vita è accaduto e, fare una valigia e partire, sembra essere l’unica soluzione possibile.
Così questo breve passaggio è dedicato a tutti quelli che in questo momento hanno una valigia in mano: per partire, per tornare, per fuggire, per andare incontro alla libertà, per divertirsi, per amare, per scoprire nuovi mondi…
Ma una cosa accomuna tutti: se ci pensate, dietro a una valigia ci sono sempre nuove storie che stanno per essere vissute.

Io sto preparando la mia.
Destinazione? Madeira (un’isola portoghese nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico) prima, Liguria poi.

Buon viaggio - qualunque sia - a tutti...


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...