lunedì 18 luglio 2016

COME REALIZZARE UN BOOKTRAILER? COME SI FA? CONSIGLI IN LIBERTA'



E' pronto! Che cosa?
Parlo del booktrailer del mio secondo romanzo In una scatola di latta, che presto sarà pubblicato da goWare (Pesci Rossi).
Ancora non posso pubblicarlo, ma vi aggiornerò puntualmente, potete starne certi!

Nel riguardare quel minuto di filmato, ho pensato di scrivere un post ad hoc perché credo che fare un booktrailer oggi sia molto importante...

E' un videoclip, uno spot, un trailer realizzato per pubblicizzare un libro, diffuso prevalentemente online e sui social. In pochi secondi, a volte pochi minuti (l'ideale di durata è minimo 30 secondi, massimo 2 minuti), si condensa una storia solleticando l'attenzione ed emozionando con testi, immagini e musica.

Nello spazio - piccolissimo - del booktrailer però gli scrittori hanno una grande opportunità: regalare al potenziale lettore una suggestione, immergerlo in un'atmosfera, fargli provare un tuffo al cuore, creare suspense emotiva. Tutte caratteristiche che possono influire in modo positivo sulla promozione del libro.

Certo non è facile creare un booktrailer. Sia dal punto di vista delle scelte di copywriting che di visual che di montaggio.
E allora? Come realizzare un booktrailer? Come si fa?

Senza la pretesa di fare la grande esperta che non sono, vi lascio 6 consigli utili per fare un booktrailer di successo (o almeno ci si prova!).

1. Struttura
Prima di iniziare a cimentarvi con i video editor, pensate alla struttura che dovrà avere il vostro booktrailer. Carta e penna alla mano, decidete cosa mostrare scena per scena (testi, foto, video, una combinazione di questi, ...). Non dimenticate l'importanza dell'equilibrio tra inizio - centro - fine, così come di inserire tutti i riferimenti per identificare il libro (titolo, copertina, dove trovarlo, casa editrice, ...).

2. Testi
Una volta definita la struttura, scrivete i testi, sempre scena per scena, stando attenti a non dilungarvi troppo e a voler dire troppo. Potrebbe risultare faticoso da seguire e poco chiaro. Ricordatevi che un video parla anche e soprattutto per immagini e suoni.

3. Immagini
In base alla struttura e ai testi, è bene scegliere le immagini decidendo subito che stile dare al vostro video. Il risultato sarà migliore se userete foto o video (o entrambi) stilisticamente affini tra loro ma soprattutto con il vostro romanzo: l'opera che volete promuovere ha atmosfere vintage? Ultra contemporanee? Romantiche? Noir? Steam punk? Bene, allora anche il vostro visual dovrà seguire questo stile. L'ideale è sempre avere foto o video originali, ma se non avete la possibilità di farli, allora accorrono in vostro aiuto numerose banche di foto/video gratuite e/o a pagamento, dove potete scaricare davvero di tutto.

4. Audio
Musica ed effetti sonori sono importantissimi. Sottolineano, enfatizzano, aiutano a contestualizzare. Molti video editor propongono una selezione di colonne sonore e suoni gratuiti, liberi da diritti. In alternativa, esistono anche per la parte audio tonnellate di music stock online. Consiglio: lo speakeraggio, soprattutto per la diffusione su web, non è necessario. Penso che una buona colonna sonora faccia più di mille parole!

5. Montaggio
Il montaggio è una fase delicata perché mette insieme tutti i primi 4 punti. In altre parole, è il momento di "cucinare" i vostri "ingredienti". E si sa, tecniche, tempi e trucchi sono alla base di ogni "piatto" che si rispetti! Per fortuna oggi esistono numerosi video editor (anche online) che permettono di realizzare ottimi video in modo facile e veloce. Certo, un po' di esperienza è necessaria: io ad esempio ho impiegato un po' di tempo per fare "amicizia" con iMovie per Mac, ma ora siamo buoni amici! Se poi avete (veri) amici video maker siete ancora più fortunati!

6. Diffusione
Una volta esportato il vostro video, siete pronti per diffonderlo! Spazio quindi al web: da youtube a vimeo, condividetelo e postatelo ovunque sul vostro sito/blog, su Facebook e su tutti i social, potete inviare il link per email, pubblicare il qr code su cartoline e volantini promozionali, mostrarlo alle presentazioni, ecc...

E voi cosa ne pensate dei booktrailer?

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...