domenica 5 giugno 2016

SEGNALIBRI. IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI (a proposito di Calvino e dei tarocchi)



Titolo: Il castello dei destini incrociati
Autore: Italo Calvino
Editore: Mondadori

Voto: 8

Beh, per chi come me è sempre alla ricerca di spunti, idee e storie nascoste sotto la superficie, questo libro ha dell'incredibile.
Il castello dei destini incrociati è un romanzo breve fantastico di Italo Calvino, pubblicato dall'editore Franco Maria Ricci nel 1969 nel volume Tarocchi - Il mazzo visconteo di Bergamo e New York.


Qui l'arte del racconto è sostenuta da un'idea: usare i tarocchi come una macchina narrativa.
"Mi sono applicato soprattutto a guardare i tarocchi con attenzione, con l'occhio di chi non sa cosa siano, e a trarne suggestioni e associazioni, a interpretarli secondo un'iconologia immaginaria. [...] Quando le carte affiancate a caso mi davano una storia in cui riconoscevo un senso, mi mettevo a scriverla", scrive lo stesso Calvino in una nota dell'edizione pubblicata da Einaudi nel 1973.

Una sorta di "quadrato magico”, dove si compongono storie di un gruppo di viaggiatori che il destino ha radunato in un castello, dopo aver attraversato il bosco e perso la parola per magia. Ognuno di loro ha una storia da raccontare ma, essendo muti, devono rievocarla attraverso un mazzo di tarocchi.
Disposti uno a uno sul tavolo, le 78 carte degli Arcani Maggiori e Arcani Minori diventano la trama di mini saghe quasi cavalleresche intrecciate tra loro, “una specie di cruciverba fatto di figure anziché di lettere”. Non a caso, nell’arte dei tarocchi, ogni carta assume proprio un determinato senso in base alla sua posizione.

Antichissima fonte di svago e divinazione (conosciuti già alla fine del '300), i tarocchi sono meravigliose carte illustrate che racchiudono in sé un microcosmo di significati e interpretazioni, tanto da affascinare con le loro misteriose atmosfere artisti, poeti e persone comuni per secoli.

E devo dire che un po’ affascinano anche me.
Forse dovrei provare a scegliere una carta anch’io…





Il Mondo.

Il Mondo rappresenta il compimento, la realizzazione, la conclusione positiva di un ciclo di esistenza o di un progetto. È il momento di celebrare e danzare, assaporando pienamente il qui e ora.
Questo Arcano rappresenta l'infinita bellezza della vita, che è pura gioia. Bisogna festeggiare e condividere con tutti gli esseri senzienti i doni che l'universo, infinitamente prospero e abbondante, ci ha regalato.




Dite che dovrei scrivere una nuova storia?

1 commento:

  1. Assolutamente sì!

    Bella la carta del mondo. Mi chiama a gran voce! :D

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...