venerdì 3 giugno 2016

MAGLIE A RIGHE, PIOGGIA E LIBRI: QUALCHE GIORNO A SARZANA



Maglie a righe, libri e Bartolomeo, detto Meo.
Partiti e arrivati a Sarzana, una città che amo molto, per qualche giorno di vacanza.


Prima cosa da fare, una lunga passeggiata insieme sulla spiaggia per respirare quell’aria fredda di un mare impetuoso. Giusta ricompensa per un viaggio non proprio ideale (ho bucato in autostrada) e per un periodo a volte troppo intenso.

Seconda cosa da fare, gustarsi (e annusare, nel caso di Meo) le strade del centro di Sarzana che, come un’elegante signora, accoglie tra le sue rassicuranti mura dove si nascondono alcuni dei miei posti preferiti: un giro in libreria, una focaccina da Simon Boccanegra (o in alternativa un trancio di farinata de La Pia), un caffè da Gemmi, un piccolo regalo al Laboratorio dell’Orto e il gioco è fatto. Se passate da Sarzana ad agosto, non potete perdervi La Soffitta, il mercatino dell'antiquariato per le vie del centro storico, che da 50 anni affascina appassionati e curiosi tra banchetti e temporary store in ogni angolo.

Ultima tappa nonostante la pioggia, prima di affondare sul divano con “Il castello dei destini incrociati” di Calvino in mano, un saluto al borgo di Nicola di Ortonovo, a pochissimi chilometri da Sarzana. Avevo già parlato di questo luogo unico, magico quel tanto che basta per decidere di ambientare qui il mio secondo romanzo “In una scatola di latta” (leggi anche "Scrivere un romanzo, nasce prima la storia o l'atmosfera?").
Passo dagli angoli e dagli scorci che sono entrati tra le pagine del libro e penso che i suoi vicoli restino una delle esperienze più belle che i miei occhi possano fare da queste parti.
Visto che oggi sono in vena di “consigli”, se venite qui fermatevi a cena al ristorante da Fiorella: i suoi tordelli vi faranno impazzire. Anche Meo si lecca i baffi passando da qui.

2 commenti:

  1. Qualche mese fa, di ritorno da un concerto a La Spezia, sono andata a Lerici e mi è piaciuto molto. Mi hai fatto venir voglia di vedere Sarzana. Deve essere davvero un posto magico...
    Meo è adorabile! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è! Se puoi, ti consiglio di visitarla in agosto nel periodo del mercatino "La Soffitta": dal tardo pomeriggio fino a sera inoltrata, Sarzana si trasforma in una scatola magica, tra bancarelle, temporali store e gallerie d'arte è davvero possibile trovare oggetti unici! E poi l'atmosfera è davvero romantica. PS: Meo ringrazia! :))

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...