martedì 10 febbraio 2015

L'eccesso è una questione di iperbole



Mi piaci da impazzire!
La mia dichiarazione d'amore va all'iperbole, la figura retorica capace di far schizzare alle stelle l'emozione di chi legge (tanto per usarne una).


Iperbole significa proprio eccesso e consiste nell'esagerare la descrizione della realtà tramite espressioni che l'amplifichino il concetto, per eccesso o per difetto.
Usatissima in pubblicità è la più amata dai copy perché diventa il megafono di un messaggio, pur sapendo di non dover essere presi alla lettera.

"L'iperbole è la più straordinaria delle tecniche espressive". E' anche uno dei 20 consigli sulla scrittura di Umberto Eco che, oltre all’attività di scrittore, ha tenuto per anni (dall’85 al ’98) una rubrica su l’Espresso, La bustina di Minerva, che divenne poi anche  un libro.

Facciamo un gioco: chi riconosce l’iperbole in questo testo?

Aspettare una vita l’amore. Trovarlo per poi salire alle stelle, amare da morire e spesso spezzarsi il cuore. Ecco come ritrovarsi in un mare di guai.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...