domenica 16 ottobre 2011

Pubblicità anni '60: sogno o son testi?

A volte, le cantine riservano sorprese tutt'altro che banali.
Soprattutto quando decidi di esplorarle.
Uno scatolone basta a ripagare ogni attesa.

Lo apri e capisci che qualcuno lo aveva chiuso più di 40 anni fa.
Da lì in poi, dimenticato.
Decine e decine di riviste dagli anni '60 agli anni '80.
Per un copy, una delizia per la penna.

Quanto è cambiata la pubblicità da allora?
Posso dirlo? Pochissimo.
Ma una cosa si è ristretta: il testo.
Sfoglio un "L'Uomo Vogue" di dicembre 1969.
Abituata ai "flash" di oggi, tutte queste parole subito mi fanno sorridere poi...
Non male.
Invitano a leggere e a sognare.
Già, ecco la differenza.
I testi erano racconti strutturati per sognare.


Pubblicità PAN AM, 1969

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...