lunedì 3 maggio 2010

Stasera mi curo con... la libroterapia!


Eccomi di nuovo.
Da qualche giorno, non scrivo sul blog. Ma questa è la sera giusta.
Sono state giornate frenetiche, tra lavoro e promozione del libro, ma anche molto belle.
Inutile dire che i libri mi hanno sempre dato tanto. Ecco perché ho pensato di parlare un po’ della libroterapia.
Cioè? Semplice.
Leggere è una forma di terapia per alleggerire la vita. Un modo per condividere idee, emozioni e chiavi di lettura. Per trovare spunti utili al racconto della propria vita. E forse, chiudendo un libro, essere un po’ più felici.
Voi cosa ne pensate?
A me capita proprio così. Leggo e mi stacco da tutto. Mi faccio portare via dalle storie. Quando sono felice e quando sono triste. Può sembrare folle ma, anche nei momenti più bui, mi hanno aiutato: decine e decine di libri – intelligenti, ironici, contemporanei – hanno riempito i miei vuoti, mi hanno dato nuovi input per affrontare le giornate, speranza per il domani. Con loro ho succhiato esperienze, riso, pianto, pensato, condiviso. Erano sempre con me, sul comodino, in borsa, in bagno. I libri.
Ho sempre amato leggere, lo ammetto. Ma loro sono stati il mio gancio per risalire. La mia terapia antidolorifica. E sono risalita.
Sono certa che ci siano decine di persone che, come me, quando possono staccano la spina con una vita spesso pesante e si immergono nella lettura. Per evadere, per dimenticare, per sperare, per sognare, per ridere, per recuperare la forza, per scoprire che un dolore condiviso è un dolore dimezzato.
Perché spesso, in mezzo a tante parole, ci sono anche quelle giuste per voi.
La libroterapia è stata teorizzata anche in un interessante libro di Miro Silvera (Libroterapia. Un viaggio nel mondo infinito dei libri, perché i libri curano l'anima, Salani, Milano, 2007). Ecco cosa dice la presentazione: i libri danno benessere, e la biblioteca è la farmacia dell'anima. Per qualsiasi disturbo, carenza o bisogno, i libri curano, nutrono, confortano. Tenendo sempre teso il filo sottile dell'ironia, Miro Silvera accompagna i lettori tra gli scaffali e accanto ai comodini, gira attorno alle poltrone preferite e porge il cuscino giusto. E poi suggerisce libri, libri, libri...

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...